NEWS

E’ stato sottoscritto  tra i rappresentanti dei datori di lavoro e i rappresentanti dei lavoratori del Terziario e del Turismo un Protocollo d’intesa straordinario per agevolare le imprese con più di 5 lavoratori che anticipano la cassa integrazione ordinaria. L’obiettivo condiviso è di salvaguardare i livelli occupazionali, garantendo al contempo la continuità reddituale dei lavoratori.  L’accordo è stato sottoscritto da un lato da Confcommercio Alto Piemonte, Fipe, Faita Piemonte, Federalberghi Novara e dall’altro da FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL, e UILTuCS-Vco. È stato redatto un fac-simile di “Verbale di esame congiunto e accordo sindacale” che le imprese con più di 5 dipendenti potranno utilizzare nell’ambito dell’esame congiunto e per la presentazione della domanda di accesso al fondo integrazione salariale. L’Ente Bilaterale di Novara e VCO è stato individuato come interlocutore delle parti per agevolare e facilitare le aziende nella stipula degli accordi, che potranno avvenire on line. Le pec alle quali inviare l’informativa di avvio della procedura sono le seguenti:

entebilateraleterziarionovco@pec.it

confcommercioaltopiemonte@pec.it

filcams@pec.cgilnovaravco.it

fiscascat.piemonteorientale@pec.it

uiltucs@uilnovara.legalmail.it

La sottoscrizione dei verbali in attuazione del Protocollo garantirà ai lavoratori di percepire con regolarità quanto previsto dall’ammortizzatore sociale. Le Associazioni datoriali stanno lavorando per addivenire a un accordo per la firma di un protocollo tra le parti sociali anche per le imprese con più di 5 dipendenti che non anticipano la cassa integrazione per comprovate impossibilità. Le imprese con meno di 5 dipendenti potranno invece accedere alla cassa integrazione in deroga senza la firma di alcun accordo sindacale.